AMBIENTE

Il Progetto Scuola dell’Alveare (Rocca di Papa): premiazione

 
Riceviamo e pubblichiamo l’articolo apparso sul sito dell’Alveare comprensivo di tutti i lavori presentati dagli studenti
 
L’Alveare Amici del castagno di Rocca di Papa  
 
Il Progetto Scuola 2019
 
 
 

 

E’ stato un vero e proprio successo degli studenti, che hanno messo in luce le loro potenzialità culturali e artistiche e capacità di espressione, realizzando lavori ed elaborati di diverso genere (grafici e disegni, poesie e saggi letterari, plastici e manufatti), sviluppati da loro idee su temi proposti dai relatori dell’Alveare nel corso di apposite brevi conferenze tenute dal dott. Giorgio Grassi, per quanto riguarda la castanicoltura ed il patrimonio boschivo del territorio, e dal dott. Franco Arietti per ciò che concerne l’aspetto storico-archeologico.

Il Progetto Scuola 2019 si è da poco concluso, in concomitanza con la fine dell’anno scolastico, con la cerimonia di premiazione svoltasi presso la palestra dell’Istituto “Leonida Montanari”.

Con il coordinamento della Prof.ssa Stefania Polidoro e degli insegnanti, hanno aderito al progetto un totale di 10-12 classi (tra I, II e III) per un numero complessivo di alunni pari a circa l’85-90% dell’organico complessivo delle Scuole Medie.

Gli insegnanti hanno raccolto e reso disponibile un quantitativo significativo di lavori prodotti per un totale complessivo di 166 opere.

La Commissione della giuria, composta da alcuni membri dell’Alveare, da insegnanti dell’istituto scolastico stesso e da consulenti esterni esperti di letteratura e arti figurative, hanno stilato una graduatoria per ciascuna delle categorie artistiche individuate.

L’Alveare ha provveduto a riprodurre, in fotografia o con scanner, tutte le opere, così da poterle pubblicare sul nostro sito.

Per le opere letterarie è stato premiata la poesia (limerik) scritta dall’intera classe Id;

 

Per le opere figurative è stato premiato il dipinto di Patrick Lucherini;

 

Per le opere plastiche è stato premiato l’alberello di Martina Fondi.

 

Ci ha colpito anche il fatto che durante la cerimonia di premiazione gli studenti si siano applauditi più volte gli uni con gli altri con spontaneo altruismo manifestando così una forte coesione con i loro colleghi e spirito di classe. Forse si sono resi consapevoli, e questo ci fa piacere e ben sperare, di essere loro stessi il futuro di Rocca di Papa.

 

 

 

 

 

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top